ESSERE EUROPEI


Il progetto Essere europei ha preso forma da un’idea nata all'inizio dell'anno scolastico 2016-17.
Le difficoltà presenti nell’Unione Europea, a seguito sia della crisi economica internazionale che delle scelte politiche nazionali (tra cui la richiesta del Regno Unito di abbandonare il gruppo comunitario, o Brexit), hanno suggerito ai docenti la necessità di affrontare nelle classi, e nelle quinte in particolare, un’analisi del processo di origine e sviluppo dell’unità europea dopo la seconda guerra mondiale. La ricorrenza del sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma, nel mese di marzo del 2017, ha poi maggiormente motivato una vicina calendarizzazione progettuale.
Il progetto ha subito indicato come prioritaria la finalità di far comprendere agli studenti- già cittadini europei-  la funzione e l’importanza delle istituzioni comunitarie e degli accordi dalle stesse promossi nel quadro di un’Europa di pace e sviluppo. Un’Europa in grado di fronteggiare, con risposte adeguate, le difficoltà legate all’emergenza immigratoria, alla sicurezza comune, alle prospettive sociali ed occupazionali.
Sul piano didattico, è stata individuata una maggiore efficacia formativa, nella conquista di una reale cittadinanza europea, in un diretto contatto con le istituzioni comunitarie, spesso ritenute lontane, distanti, e per questo- in un certo senso -“misteriose”.  E’ stata così immediatamente inoltrata formale richiesta al Parlamento europeo, come previsto dallo stesso organismo, per una visita guidata. A seguito della positiva risposta istituzionale, ricevuta nella prima settimana del mese di Ottobre, è stato messo a punto il progetto con obiettivi, finalità, metodologie, strumenti necessari, spese previste e soggetti coinvolti per il PTOF.
Nel mese di aprile 2017 lavori ed attività hanno visto la loro conclusione. Le considerazioni finali non possono che essere pienamente positive. E questo non solo per la seria, motivata e costante partecipazione degli otto studenti tutor, che hanno in pratica co-progettato con le docenti molti dei momenti sotto indicati, ma anche per la ricaduta formativa che l’intero percorso ha avuto su tutta la comunità scolastica, variamente coinvolta nell’arco temporale di attuazione delle iniziative (Ottobre- Aprile).
Si spera infine che, così come è avvenuto in questa straordinaria occasione, possano essere avviate, anche in futuro, altre valide esperienze di formazione civica atte ad integrare conoscenze, competenze, abilità nella formazione degli studenti del Liceo Leonardo, cittadini europei, cittadini del mondo.



gli studenti raccontano:

Un viaggio per conoscere le istituzioni europee

5 A

Sara

Gianluca

5 B

Vivina

Stefano

5 E

Giuseppe

Luciano

5 I

Chiara

Giovanni







14-16 NOVEMBRE 2016




VISITA DI BRUXELLES
E DEL PARLAMENTO EUROPEO






le mappe di Giovanni Cavallaro, 5 I


mappa di Rosita Bonaccorso, 5 I









a cura di Stefano Pappalardo e Vivina Sardo, 5 B





a cura di Giuseppe Casale e Luciano Pagano, 5 E





di Sara Cozzubbo e Gianluca Di Bartolo, 5 A




di Chiara Nobile e Giovanni Cavallaro 5 I

...ed infine....




.....sintesi video realizzata da Gianluca Di Bartolo, 5 A






I TRATTATI DI ROMA, 25 MARZO 1957









le mappe di Mario Nicotra, 5 B







la visita del professore Giovanni Sabbatucci nel Museo Etneo delle migrazioni con studenti e docenti del Leonardo



Il professore Sabbatucci al Leonardo