giovedì 5 maggio 2011

I MILLE visti da Garibaldi


post di Rosita Cipolla
classe 4 C

“I Mille” è un’opera sotto forma di diario, scritta da Giuseppe Garibaldi per narrare le vicende della celebre impresa dei Mille. Garibaldi è passato alla storia come “l’eroe dei due mondi” e si possono comprendere ancor meglio il suo spirito e la sua audacia nell’opera di unificazione dell’Italia, attraverso la sua attività  di scrittore.Naturalmente, non trattandosi di uno scrittore professionista, lo stile dell’opera appare piuttosto semplice e a tratti rozzo. Nonostante ciò,  in queste pagine rivivono i momenti memorabili e significativi  che portarono all’unità d’Italia.

L’autore fissa le tappe dell’impresa e narra gli episodi vittoriosi ma anche le difficoltà di questa mobilitazione volontaria da lui guidata.
Da un'analisi del testo propongo di  partire per capire chi erano i Mille, da dove venivano e che ne è stato di loro dopo la spedizione.
Siamo sicuri di aver dato loro il giusto posto nella storia? Ecco la mia riflessione



LA SICILIA NEL 1960 RICORDA GARIBALDI E I MILLE
le immagini del centenario dell'impresa nel filmato dell' Istituto Luce