mercoledì 21 settembre 2011

La macchina dello Stato dal 1861 al 1948

Sarà visitabile dal 22 settembre 2011 al 16  marzo 2012
la mostra " La macchina dello Stato.
Leggi, uomini e strutture che hanno fatto l'Italia", allestita  presso l'Archivio centrale dello Stato di Roma.

Il percorso espositivo si articola su tre filoni. Si parte da una carrellata storica sui primi anni postunitari fino alla crisi di fin secolo, culminata con l'assassinio del re Umberto I, passando attraverso le grandi riforme giolittiane e l'aumento della presenza dello Stato nella vita pubblica. La Prima guerra mondiale e il periodo fascista sono lo spartiacque per arrivare alla tragedia delle leggi razziali e agli orrori della Seconda guerra mondiale. Il cammino attraverso la storia nazionale si chiude, quindi, con la rinascita attraverso la Resistenza e la Repubblica. Con la consulenza storica di Giuseppe Galasso, coordinatore della mostra insieme a Guido Melis, si offrono in mostra documenti straordinari per capire come siamo cresciuti nello Stato e con lo Stato, ricordando i successi tecnologici e culturali ma anche le pagine drammatiche delle guerre e della dittatura.
E' un'esposizione pensata soprattutto per i giovani e per le scuole, facciamole spazio nella programmazione dei nostri percorsi educativi.



Per saperne di più,  ecco una serie di articoli con foto e video esplicativi: