domenica 12 febbraio 2017

la vergogna tedesca in Namibia

post di Alessandra Augello, 5 I

 la vergogna tedesca
“All’interno del territorio tedesco si sparerà contro tutti gli uomini della tribù degli Herero armati o disarmati, con o senza bestiame. Nel territorio non verranno accolti nemmeno donne e bambini: essi verranno ricondotti al popolo o fucilati…” 
Lothar van Trotha


In  tre anni, dal 1904 al 1907 , furono circa 100.000,  in NAMIBIA,  gli abitanti dei Nama e degli Herero che morirono  nell’Africa «tedesca»

Le loro terre vennero distrutte, migliaia di persone furono deportate nel deserto e lasciate morire di fame e di sete e altre furono spedite nei campi di concentramento. 

In questi anni troviamo tutti i prodromi di trent’anni dopo:
Il Socialdarwinismo;
La Superiorità della razza;
Gli Esperimenti medici:  Josef Mengel fu l’allievo di Eugen Fischer, il medico che condusse esperimenti sugli Herero;
I primi campi di concentramento;
L’idea di cancellare un popolo dalla faccia della terra


ecco cosa accadde