giovedì 14 luglio 2011

Nasce il primo Dizionario dell'Emigrazione Italiana


Nave, partenza, lontananza, viaggio, rimesse, sogni.
Quante sono le parole dell’Emigrazione? A contarle, per la prima volta, ma anche a spiegarle con rigore scientifico, due studiose, saggiste e giornaliste, Mina Cappussi e Tiziana Grassi Donat Cattin, che  il 22 giugno, presso le Officine Grandi Riparazioni di Torino, hanno  presentato il progetto Editoriale-Culturale "Proposta di un lessico d'Emigrazione. Semantica di una Storia Tricolore"

Nato dal progetto grafico di Work in Progress di Eliana Cappussi, edito dalla Casa Editrice “Un Mondo d’Italiani”, quotidiano internazionale dedicato agli Italiani nel Mondo, è il  primo Dizionario sul tema, che raccoglie, in forma sistemica e con taglio marcatamente semantico, le “parole”, i “suoni”, i “segni” che hanno caratterizzato una pagina importantissima della nostra Storia, impregnando di significati ogni angolo di questo vasto mondo che è la comunità italiana all’estero, sessanta milioni di oriundi sparsi in ogni angolo del pianeta, immensa epopea del nostro Paese tra il XIX e il XX secolo.


L'iniziativa si inserisce all'interno del programma di eventi per festeggiare il 150 anniversario dell'Unità d'Italia.

Alla presentazione hanno preso parte Maddalena Tirabassi, direttrice del Centro Altreitalie sulle Migrazioni italiane, Paola Corti,  docente di Storia Contemporanea dell'Università di Torino, Flavia Cristaldi, docente di Geografia delle Migrazioni dell'Università La Sapienza di Roma.