martedì 14 novembre 2017

Maria Teresa d'Austria, sovrana straordinaria

Una donna cambiò il destino di Trieste quando contribuì, a metà Settecento, a farne il primo porto dell'Impero Asburgico, tracciando il suo percorso sociale, politico, economico e culturale.
L'atmosfera che si respira ancora oggi in città trae origine da quella donna e dalla sua affascinante storia: Maria Teresa d'Austria. 
All’Imperatrice, nata 300 anni fa (il 13 maggio 1717), si devono l'anima multietnica, le attitudini letterarie e scientifiche, il profondo legame con la Mitteleuropa, la vocazione commerciale e marittima, le caratteristiche architettoniche e urbanistiche. E tanto altro.






PADRE Carlo VI d’Asburgo
MADRE Elisabetta Cristina di Brunswick-Wolfenbüttel
NOME COMPLETO Maria Theresia Walburga Amalia Christina von Habsburg
TITOLI Arciduchessa Regnante d’Austria, Re Apostolico d’Ungheria, Regina regnante di Boemia, Imperatrice consorte del Sacro Romano Impero, Regina regnante di Croazia e Slavonia, Duchessa regnante di Parma e Piacenza, Duchessa regnante di Milano, Regina consorte di Germania, Granduchessa consorte di Toscana
MARITO Francesco Stefano di Lorena, Imperatore del Sacro Romano Impero con il nome di Francesco I
FIGLI: Maria Elisabetta (1730-1740); Maria Anna (1738-1789); Maria Carolina (1740-1741); Giuseppe II (1741-1790); Maria Cristina (1742-1798); Maria Elisabetta (1743-1808); Carlo Giuseppe (1745-1761); Maria Amalia (1746-1804); Leopoldo II (1747-1792); Maria Carolina (1748); Maria Giovanna Gabriella (1750-1762); Maria Giuseppina (1751.1767); Maria Carolina (1752-1814); Ferdinando (1754-1806); Maria Antonia (1755-1783); Massimiliano Francesco (1756-1801). 

CURIOSITA'

Maria Teresa d’Austria non è stata solo una grande sovrana ed abile donna politica ma anche mamma,  amorevole e severa, di ben sedici figli.
Una di loro era la celebre Maria Antonietta, moglie dello sfortunato Delfino di Francia (poi Luigi XVI) ucciso durante la Rivoluzione francese.
Maria Teresa, che aveva dato in sposa la figlia alla tenera età di quattordici anni non ha mai smesso di darle consigli ed anche di rimproverarla. Numerose sono le lettere scritte da Maria Teresa nelle quali la esortava a cambiare il suo comportamento e ad assumersi e responsabilità di una regina.
Maria Antonietta infatti aveva un carattere entusiasta ed allegro per natura; sempre  pronta a sperimentare le  novità; e a Parigi di cose da provare ce n’erano molte di più rispetto a Vienna. La giovane si fece presto conquistare da vezzose abitudini delle cortigiane francesi, facendo arrabbiare non poco la serissima madre che non sopportava la fissazione della figlia per la moda che Maria Antonietta seguiva alla lettera, rasentando a volte il ridicolo. Accadeva spesso che nei corridoi della reggia di Versailles si vedesse una nuvola di piume ondeggiare: sotto c’era la regina!

con Wolfgang Amadeus Mozart
La sovrana e tutta la sua famiglia erano molto amanti della musica. Il re Carlo VI, padre di Maria Teresa era un eccellente suonatore di clavicembalo e di violino. A lei stessa piaceva cantare e l'Imperatore Francesco Stefano gradiva molto la voce da contralto della moglie. 
La famiglia imperiale incoraggiava e supportava i musicisti e quando l'imperatrice sentì parlare di un certo Mozart, un bambino prodigio di Salisburgo, lo invitò a suonare alla Hofburg, la reggia di Vienna.
Una diceria, senza fondamento storico ma possibile, narra che in occasione di quel concerto il piccolo Wolfgang conobbe Maria Antonietta, futura regina di Francia e figlia della coppia imperiale austriaca, e si prese un tal cotta per lei tanto da chiederle di sposarla.
I bambini avevano rispettivamente cinque e sei anni.