domenica 28 gennaio 2018

la nuova emigrazione italiana



post di Francesca Vecchio, 3 C

I GIOVANI LASCIANO LA SICILIA:QUESTA E’LA VERA EMERGENZA

In Sicilia,da Gennaio ad Agosto 2017,secondo l’ISTAT,il saldo migratorio tra i nuovi residenti e gli emigranti è sceso a meno 10.700.
Si parte alla ricerca di fortuna, lavoro, futuro, con solo un diploma o una laurea in tasca. Lo scorso anno, la Fondazione Migrantes ha registrato oltre 11.500 siciliani iscritti all’AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero) sommati agli altri 744 mila già registrati. La disoccupazione tocca orma il 22%.
Nello specifico:
Agrigento(comune più “spopolato”) conta 150 mila residenti all’estero, seguito dagli oltre 117 mila di Catania e 115 mila di Palermo.
Attualmente, Aragona, comune dell’Agrigentino, conta 9600 abitanti ed oltre 8 mila residenti all’Estero. A Lercara Friddi, nel palermitano, 6700 sono gli abitanti e 7000 i residenti all’Estero, più degli abitanti reali, dunque.

Nel 2016 il capoluogo di Sicilia ha visto emigrare 13.500 abitanti, una vera fuga.

E’ la storia di un’isola che sta perdendo il suo futuro così… un ragazzo dopo l’altro.
E’ questa la vera emergenza, qui, nel sud dell’Italia. 

La nostra è, però, anche una contraddizione, se teniamo conto di quel che si dice nei media:

emigriamo noi stessi in altri paesi pretendendo di essere accettati, spaventati da un futuro incerto, ma ci fa sdegno la presenza di chi arriva nella nostra terra per scampare da guerre, violenze e miseria, e accusiamo questa povera gente di rubarci il lavoro. Un lavoro che non c'è, come sanno bene anche i disperati che approdano nell'isola e cercano di raggiungere altre e ben più promettenti destinazioni.

Siamo una società dagli occhi ciechi, che non sa leggere il suo presente e, soprattutto, non sa porre un argine al vero pericolo per la realtà siciliana.




DATI 2017 SU EMIGRAZIONE E IMMIGRAZIONE
di Davide Arcidiacono e Rosa Sciuto, 3 I